4 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
125 gr patate consiglio quelle a pasta gialla
300 gr farina 0 quella che si utilizza per la pizza, in alternativa una farina che abbia una percentuale di proteine che varia da 10 a12 e una W tra 270 e 300
12 gr miele
12 gr olio extravergine di oliva
12 gr lievito di birra fresco in alternativa 4 gr di lievito di birra disidratato
un pizzico sale
1 uovo
130 gr latte fresco intero per chi è intollerante al latte sostituire il latte con acqua o latte privo di lattosio
q.b. olio di semi di arachidi
q.b. zucchero semolato

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Ciambelle di Carnevale con Patate

Origine:

Le ciambelle di patate, che piacciono ai grandi e bambini, si realizzano solitamente nel periodo di Carnevale, ma sono molto indicate sia per la prima colazione che per una buona merenda. Segui la ricetta facile cotte sia al forno che fritte!

  • 15'
  • Porzioni 8
  • Principiante

Ingredienti

Istruzioni

Condividi
(Visited 2.258 times, 4 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Sbucciate e tagliate le patate a cubetti e lasciatele in una ciotola con acqua fredda per evitare che si anneriscano.

Scaldare il latte (in alternativa acqua o latte privo di lattosio) in un pentolino per 10/15 secondi, dovrà arrivare ad una temperatura di 25/26°C.

2
Fatto

Sciogliere quindi il lievito di birra nel latte. Intanto cuocere i cubetti di patate a vapore per 10/15 minuti. Se non avete una pentola a vapore, potete farle bollire intere con tutta la buccia per circa 20 minuti o fino a quando non risulteranno ben cotte. Una volta cotte, lasciare intiepidire le patate in una ciotola per 4 o 5 minuti (dovranno essere calde ma non bollenti).

3
Fatto

In un recipiente o nel cestello della planetaria versare la farina, un uovo, il miele, l’olio extravergine di oliva, il latte addizionato con il lievito di birra (oppure l’acqua o latte privo di lattosio) e mescolare bene con una spatola o con la planetaria fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere dunque un pizzico di sale e mescolare bene per distribuirlo uniformemente all’impasto. Dopodiché aggiungete anche la purea di patate, ottenuta facendo passare le patate in uno schiacciapatate. In mancanza di questo, potete schiacciare le patate semplicemente con una forchetta.

4
Fatto

A questo punto potete mescolare l’impasto in due modi: o manualmente, con l’utilizzo di una spatola, per circa 10 minuti in maniera tale che tutti i pezzetti di patata si andranno a sciogliere. Oppure, per ottenere un prodotto più omogeneo avviare semplicemente la planetaria e impastare per 15 minuti fino ad ottenere un impasto lucido, setoso, leggermente liquido e un po’ appiccicoso (il tempo dell’impasto è importante per far sviluppare la maglia del glutine, non basta legare gli ingredienti ma bisogna far cambiare proprio la struttura della farina).

5
Fatto

Coprire l’impasto con un torcione e lasciarlo lievitare per circa 1 ora o fino a quando non avrà raddoppiato il proprio volume. Una volta lievitato, trasferire l’impasto sopra un tavolo da lavoro e spolverizzarlo con della farina extra (30 gr circa) per permettere di raggiungere la giusta densità e non risultare più appiccicoso e lavoratelo ancora un po’ manualmente.

6
Fatto

Dopodiché dividete l’impasto in 8 parti uguali, quindi copritele con un canovaccio e lasciatele riposare per 30 minuti.

7
Fatto

Trascorso il tempo, prendete uno alla volta i pezzetti di pasta e formate dei cilindri di circa 25 centimetri di lunghezza e unire le due estremità. Dopodiché appoggiate le ciambelline su un foglio di carta oleata. Coprite le ciambelle con un canovaccio e lasciatele lievitare ancora per 1 ora prima di friggerle o cuocerle al forno.

8
Fatto

Cottura

Per la cottura al forno, preriscaldate il forno con funzione statica a 180°C e fate cuocere le ciambelle per 15 minuti. Dopodiché sfornatele e passatele immediatamente nello zucchero semolato.

Per le ciambelle fritte, riscaldate l’olio a 170°C e immergetevi le ciambelle, poche alla volta. Durante la cottura tenete d’occhio la temperatura dell’olio (non deve superare i 180°C e non deve essere inferiore ai 160°C: sopra i 180°C le ciambelle rischierebbero di bruciarsi, rilasciando un sapore sgradevole, sotto i 160°C le ciambelle si inzupperebbero di olio. Per questa ragione vi consiglio sempre di verificare la temperatura con un termometro da cucina e, nel caso, alzare o abbassare il fuoco e soprattutto mettere il coperchio per permettere una cottura uniforme).

9
Fatto

Quando le ciambelle risulteranno dorate, scolarle e mettetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio, quindi passarle ancora calde nello zucchero semolato. Sistemate le ciambelle di patate sopra un piatto per dolci e servite!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Pizza al Trancio con Lievito Madre fatta in casa
successiva
Biscotti al burro di frolla montata
precedente
Pizza al Trancio con Lievito Madre fatta in casa
successiva
Biscotti al burro di frolla montata

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi