0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
200 gr pasta occhi di lupo, spaghetti o penne
10 sarde fresche
400 gr pomodori pelati
20 capperi dissalati
2 filetti acciughe sott’olio
20 olive nere denocciolate
1 mazzetto prezzemolo tritato fresco
2 spicchi d'aglio
la punta del cucchiaino bicarbonato
1 peperoncino
q.b. sale fino
q.b. olio extravergine di oliva
sale grosso per l'acqua di cottura della pasta

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Puttanesca Arrabbiata

Origine:
  • 20'
  • Porzioni 2
  • Principiante

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Ciao ragazzi, oggi preparo un tipo di pasta particolare, si chiama Occhi di Lupo, fatta dal Pastificio D’Aragona.

Per valorizzare questa pasta, ho deciso di unire due ricette che amo molto, le penne all’arrabbiata e la pasta alla Puttanesca… creando cosi un condimento importante e saporito.

la Pasta di Gragnano, protetta a livello nazionale dal 2011, ha ottenuto il riconoscimento dell’Indicazione Geografica Protetta, approvato dalla commissione Europea L’11/10/2013 ottenendo il Marchio IGP.

la Pasta di Gragnano, è un eccellenza tutta italiana di pregiatissimo livello, fatta con farine di semola di grano duro 100% ITALIANO.

se volete avere maggiori informazione cliccate (qui).

(Visited 717 times, 11 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Iniziate a pulire le sarde

Sciacquate le sarde sotto acqua corrente, privatele della testa ed evisceratele.

2
Fatto

Poi apritele a libro facendo scorrere il dito lungo la feritoia corrispondente alla testa, quindi rimuovete la lisca centrale che verrà via molto facilmente. Dopodiché tagliate i filetti a tocchetti grossolani.

3
Fatto

Mondate i due spicchi d’aglio e fateli soffriggere a fuoco basso in una padella capiente, lasciandoli a pezzi grossi, assieme peperoncino in abbondante olio extravergine di oliva. Unite anche i filetti di acciuga. Nel frattempo, con un coltello e una forchetta, tagliuzzate i pelati.

4
Fatto

Quando i filetti di acciuga si saranno sciolti e l’aglio sarà dorato, unite i pelati e alzate la fiamma. Aggiungete quindi i capperi e le olive e proseguite la cottura fino a far evaporare l’acqua di vegetazione dei pomodori.
Intanto mettete sul fuoco una pentola d’acqua per la pasta e quando giungerà a bollore prelevate un mestolo d’acqua prima di salarla e tenetelo da parte.

5
Fatto

Dopo 5 minuti di cottura del sugo, aggiungete la punta di un cucchiaino di bicarbonato che permetterà di bilanciare il livello di acidità. Mescolate con un cucchiaio di legno e quando il sugo si sarà ristretto, rimuovete l’aglio, quindi unite il mestolo di acqua di cottura della pasta bollente e continuate la cottura a fuoco basso per altri 15 minuti.

6
Fatto

Intanto salate l’acqua di cottura con sale grosso e lessate la pasta al dente. Intanto lavate e asciugate il prezzemolo, poi tritatelo finemente. Negli ultimi 3 o 4 minuti della cottura della pasta, aggiungete le sarde nel sugo, mescolate e aggiustate di sale.

7
Fatto

Quando la pasta sarà giunta a cottura, scolatela direttamente in padella e saltatela per mezzo minuto per fare amalgamare bene tutti gli ingredienti. Poi spegnete il fuoco e aromatizzate con il prezzemolo tritato fresco e un filo d’olio extravergine di oliva a crudo. Servite la pasta alla puttanesca arrabbiata ben calda.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Saute di Cozze
successiva
Guazzetto di Mare Tiepido Barbato
precedente
Saute di Cozze
successiva
Guazzetto di Mare Tiepido Barbato

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi