0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
400 gr farina 00
60 gr strutto in alternativa 60 gr di burro, margarina o olio di semi di girasole
40 gr zucchero
3 uova
1 tuorlo d'uovo
scorza di limone o di un’arancia
un pizzico sale
15 ml Sambuca o altro liquore all’anice
Per la glassatura
200 gr miele consiglio miele di acacia perché più dolce e più delicato
60 gr cedro candito in alternativa 30 gr di cedro candito e 30 gr di arancia candita
1 bicchierino limoncello (opzionale)
q.b. codette colorate
q.b. perline argentate
Per friggere
q.b. olio di semi di arachidi

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

STRUFFOLI NAPOLETANI

Origine:
  • 4'
  • Porzioni 8
  • Principiante

Ingredienti

  • Per la glassatura

  • Per friggere

Istruzioni

Condividi

La lavorazione dell’impasto dovrà durare circa 10-12 minuti, sia che impastiate con le mani, sia che utilizziate una planetaria in maniera tale che prima si formerà il glutine e, una volta formatosi si leghi al grasso permettendo così di ottenere un impasto compatto e omogeneo.

Qualcuno si domanderà: ”Come mai il grasso, che sia burro, strutto, olio o margarina, si inserisce subito e non dopo che si è formata la maglia del glutine?”. La risposta è molto semplice: “Per avere il giusto livello di idratazione”, ovvero, la parte grassa serve per fornire anche la parte liquida in essa contenuta e garantire, in questa maniera, il giusto livello di idratazione. Se si dovesse aggiungere la parte grassa dopo, l’impasto risulterebbe granuloso e farebbe molta più fatica ad assorbire poi la parte grassa e, di riflesso, si potrebbe rompere anche la maglia del glutine, risultando l’impasto molto appiccicoso.

(Visited 278 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto
10'

La lavorazione è molto semplice e potete farla sia manualmente che con una planetaria. Se optate per la lavorazione a mano, mettete la farina in un recipiente, fate un buco al centro, quindi aggiungete tutti gli ingredienti e impastate. Se scegliete di farla con una planetaria, la lavorazione è opposta, ovvero si mettono tutti quanti gli ingredienti nel cestello della planetaria, partendo dalle uova intere e il tuorlo d’uovo, la scorza grattugiata di limone o arancia, lo strutto (in alternativa burro, margarina o olio di semi di girasole), lo zucchero, il liquore all’anice ed infine la farina ed il pizzico di sale, quindi cominciate ad impastare con il gancio per circa 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

2
Fatto

Dopodiché trasferite l’impasto su una spianatoia e continuate ad impastarlo a mano ancora per un paio di minuti, rigirando l’impasto su se stesso. Quindi formate un panetto, avvolgetelo con pellicola trasparente, copritelo con un canovaccio pulito e fatelo riposare a temperatura ambiente per circa 1 ora.

3
Fatto

Trascorso il tempo di riposo, riprendete il panetto e con un tarocco o un coltello, dividetelo in 5 o 6 pezzi, quindi con ciascun pezzo create dei filoncini spessi circa mezzo centimetro, allungandoli con un movimento delle mani dal centro verso le estremità. Tagliate dunque i filoncini a pezzettini di circa mezzo centimetro, più o meno della stessa dimensione dello spessore del filoncino, e disponeteli su un telo distanziandoli l’uno dall’altro, facendo attenzione a non sovrapporli.

4
Fatto

Scaldate in una pentola abbondante olio di semi di arachidi, assicurandovi con un termometro da cucina che raggiunga la temperatura di 175°. Prima di cuocere gli struffoli, metteteli in un colino e saltateli delicatamente per arrotondare le estremità.

5
Fatto
4'

Cottura

Quando l’olio avrà raggiunto la giusta temperatura, immergete gli struffoli e mescolateli frequentemente con una schiumarola per ottenere una cottura uniforme. Dopo 4 minuti, gli struffoli sono perfettamente cotti e dorati.

6
Fatto

Scolateli dall’olio e trasferiteli dentro una teglia rivestita di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Poi versateli in un recipiente e fateli raffreddare. Intanto preparate la glassatura.

7
Fatto

Versate il miele in una padella e aromatizzatelo con un bicchierino di limoncello (opzionale) o con una scorza di arancia, mandarino o limone (opzionale. Se utilizzate la scorza di questi ultimi ricordatevi di eliminarla prima di aggiungere gli struffoli), quindi fate sciogliere a fuoco basso. Quando il miele comincerà a schiumare, aggiungere metà dei canditi e mescolate.

8
Fatto

Aggiungete anche gli struffoli e continuate la cottura sempre a fuoco basso per altri 4-5 minuti, saltandoli o mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno per amalgamare il tutto. Negli ultimi 30-40 secondi di cottura, aggiungere l’altra metà dei canditi.

9
Fatto

Quando vi accorgerete che sul fondo della padella il miele si sarà ridotto a sufficienza, quindi tenderà a scomparire, spegnete il fuoco e lasciare intiepidire gli struffoli all’interno della padella per 4-5 minuti.
Sistemate gli struffoli su un piatto da portata e create la composizione che più desiderate (io ho formato la classica piramide!) e decorare a piacere con le codette arlecchino, perline argentate o confettini colorati e fate riposare i vostri strufoli almeno per un paio d’ore prima di servire.

CONSERVAZIONE
Gli struffoli si possono conservare così per 10- 15 giorni rimanendo croccanti, fragranti, buoni e profumati.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Spaghetti con Gamberi e Carciofi
successiva
Paccheri al Ragu di polpo
precedente
Spaghetti con Gamberi e Carciofi
successiva
Paccheri al Ragu di polpo

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi