0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
500 gr riso vialone nano in alternativa riso per sushi
550 ml acqua fredda 10% in più del peso del riso
25 gr zucchero
5 gr sale
75 ml aceto di riso

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Sushi, “la Cottura del Riso” Prima Parte

Origine:

Come si cuoce il riso per fare il sushi? In realtà sembra facile, ma non lo è affatto!

  • 15'
  • Porzioni 6
  • Intermedio

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

I giapponesi sono legati alle tradizioni come noi italiani, fantasiosi come i francesi e meticolosi e precisi come gli svizzeri e i tedeschi. Per cuocere il riso c’è tutto un rituale da seguire, altrimenti non viene bene come dovrebbe! Cominciamo dunque dalla scelta del riso. Io utilizzerò il vialone nano, anche se teoricamente ci vorrebbe un riso per il sushi.

Il sushi, il sashimi o la tartare si preparano con il pesce crudo, (tonno, gamberi salmone, branzino), insomma con quello che più desiderate. Ma prima di procedere con la lavorazione, il pesce va abbattuto per evitare il possibile rischio parassitario, l’anisakis in primis, per questo il Ministero della Salute dà delle indicazioni molto importanti per farlo in casa, ovvero, metterlo all’interno del congelatore per 96 ore, dopodiché toglierlo dal congelatore e lasciarlo all’interno del frigorifero in maniera tale che si scongelerà lentamente.

(Visited 626 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Per prima cosa mettete il riso in una ciotola e sciacquatelo sotto l’acqua corrente fresca. Smuovete i chicchi con le mani in modo da perdere tutto l'amido presente e risciacquatelo. Ripetete questo passaggio per 3 o 4 volte fino a che l’acqua nella ciotola non risulterà perfettamente limpida.

2
Fatto

Poi scolatelo bene e mettetelo in un pentolino, aggiungete l'acqua fredda e coprite con un coperchio. Lasciatelo riposare così per 15 minuti. Poi trasferite il pentolino sul fuoco e portate il riso velocemente ad ebollizione, a fiamma alta e senza mescolarlo. Non appena raggiungerà il bollore, abbassate la fiamma al minimo e fate sobbollire per 12 minuti, senza mai alzare il coperchio. Dopodiché spegnete il fuoco e lasciate riposare il riso all’interno del pentolino per 15 minuti. Nel frattempo preparate il condimento.

3
Fatto

All’interno di un pentolino inserite l’aceto di riso, il sale e lo zucchero, ponetelo sul fuoco e fate scaldare a fuoco basso senza portarlo ad ebollizione, mescolando continuamente, fino a quando lo zucchero e il sale saranno completamente sciolti, poi spegnete il fuoco.

4
Fatto

Trasferite il riso in una pirofila di vetro, o meglio nell’hangiri, tipica ciotola di legno giapponese, e smuovetelo bene con un cucchiaio di legno per abbassare la temperatura, dopodiché colateci sopra il condimento di aceto di riso e mescolatelo delicatamente senza schiacciarlo. Coprite il riso con un canovaccio e lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente per almeno mezz’ora, dopodiché, se non vorrete utilizzarlo subito, conservatelo in frigorifero, coperto con pellicola trasparente. Il riso è pronto per preparare il vostro sushi preferito, completamente sgranato, ma che quando andrete a compattarlo manterrà la forma desiderata!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Abbacchio alla Romana – Ricetta Originale
successiva
Sushi, Seconda Parte “TARTARE DI TONNO E SALMONE CON AVOCADO”
precedente
Abbacchio alla Romana – Ricetta Originale
successiva
Sushi, Seconda Parte “TARTARE DI TONNO E SALMONE CON AVOCADO”

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi