0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
250 gr. farina di Semola di grano duro rimacinata
250 gr. farina 00
10 gr. sale
120 gr. olio extravergine di oliva
10 gr. semi di finocchietto in alternativa pepe nero, o peperoncino
200 ml. vino bianco Vermentino o altro

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Tarallini al Vino Bianco

Origine:
  • 55'
  • Porzioni 8
  • Principiante

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Tarallini al vino bianco, tipici della Puglia, sono degli sfiziosi fingers foods , molto stuzzicanti e gustosi. I tarallini, semplici da preparare, possono essere aromatizzati al pepe nero, al finocchietto o al peperoncino ma … Segui la mia videoricetta per scoprire come si fanno!

(Visited 1.004 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Dopo aver preparato tutti gli ingredienti, iniziamo a mettere le due farine all’interno di una planetaria , volendo si può impastare a mano.

2
Fatto

Dopodiché aggiungiamo il sale e l’olio extravergine d’oliva e cominciamo ad impastare fino a che non abbiamo ottenuto un impasto granuloso e omogeneo.

3
Fatto

Continuando ad impastare, aggiungiamo i semi di finocchietto (potete sostituirli con il peperoncino o il pepe) e, infine, il vino bianco. La durata dell’impasto è di circa 10 minuti, finché non si formerà una palla liscia ed omogenea.

4
Fatto

Mettiamo l’impasto su un tavolo da lavoro e incordiamo con le mani, facendolo girare su se stesso in modo da formare una bella palla omogenea.

5
Fatto

Dopodiché mettiamo l’impasto in un contenitore, copriamo e facciamo riposare per circa un’ora nel forno spento.

6
Fatto

Passato il tempo di riposo, mettiamo l’impasto su un tavolo da lavoro e lo incordiamo ancora un po’. Nel frattempo mettiamo sul fuoco una pentola con acqua e portiamo ad ebollizione. Stiriamo ed appiattiamo bene l’impasto.

7
Fatto

Quindi dividiamolo in pezzi sempre più piccoli. Continuiamo questo procedimento: schiacciare, allungare, tagliare, fino a che non abbiamo raggiunto lo spessore di circa mezzo centimetro e una lunghezza di circa 10 cm. Formiamo i tarallini: dopo aver avvolto l’impasto intorno al dito pollice o medio, chiudiamo il tarallino schiacciando bene le due estremità.

8
Fatto

Una volta preparati tutti i tarallini, li versiamo poco per volta, nella pentola dell’acqua giunta ad ebollizione.

9
Fatto

Quando verranno a galla, estraiamo i tarallini dall’acqua con l’aiuto di una schiumarola e li mettiamo ad asciugare su un canovaccio per circa 2 o 3 ore. Passato il tempo di riposo, mettiamo un foglio di carta oleata sulla griglia del forno e disponiamo sopra i tarallini.

10
Fatto

Sulla parte bassa del forno, invece, mettiamo la teglia da forno, in modo da non sporcarlo se cadesse un tarallino durante la cottura. Preriscaldiamo il forno a 250° e prima di infornare i tarallini, abbassiamo la temperatura 200°. Facciamo cuocere per 25 minuti. Quando i tarallini saranno cotti, spegniamo il forno e li lasciamo al suo interno per almeno 20 minuti tenendo lo sportello aperto. Questo procedimento serve a mantenere i taralli croccanti per più giorni.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Frise & Friselle Pugliesi
successiva
Mojito Cocktail – Come prepararlo in casa
precedente
Frise & Friselle Pugliesi
successiva
Mojito Cocktail – Come prepararlo in casa

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi