• Home
  • dolci
  • Frittole Veneziane, le Frittelle del Carnevale di Venezia
0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
500 gr Farina tecnica per pandoro/panettone con almeno 13% di proteine in alternativa manitoba o farina per pizza
350 gr latte
10 gr sale
2 uova medie
50 gr burro
65 gr + q.b. per la copertura finale zucchero
1/2 scorza di arancia grattugiata
1/2 scorza di limone grattugiata
12 gr lievito di birra
150 gr uvetta sultanina se è molto asciutta basterà tenerla in ammollo nell’acqua per 10 minuti e poi strizzarla bene
100 gr pinoli
Per friggere:
olio di semi di girasole

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Frittole Veneziane, le Frittelle del Carnevale di Venezia

Origine:
  • 6'
  • Porzioni 6
  • Principiante

Ingredienti

  • Per friggere:

Istruzioni

Condividi
(Visited 197 times, 4 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Primo impasto

All’interno del cestello della planetaria inserite il latte tiepido (circa 28-30°), il lievito di birra, tutta quanta la farina e utilizzando la foglia cominciate ad impastare fino a quando non avrete ottenuto un composto omogeneo.

2
Fatto

Sostituite la foglia con il gancio e continuate ad impastare per circa 7-8 minuti, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Quindi aggiungete il sale e impastate per altri 4 o 5 minuti fino a quando non sarà perfettamente assorbito all’impasto.

3
Fatto

Rovesciate l’impasto su un piano di lavoro e lavoratelo con le mani dandogli qualche piega. Ottenuto un bel panetto liscio, inseritelo in un contenitore, coprite con un coperchio e lasciatelo riposare per 1 ora a temperatura ambiente, ovvero fino a quando non avrà raddoppiato il proprio volume.

4
Fatto

Secondo impasto

Trascorsa un’ora rimettete l’impasto nel cestello della planetaria. Sgusciate le uova in una ciotola, aggiungete lo zucchero e sbattetele per bene con una forchetta.

5
Fatto

Inserite nella planetaria metà del composto di uova e zucchero e continuate ad impastare a bassa velocità per circa 10 minuti, poi aumentate la velocità per farlo incordare. Quindi inserite l’ultima parte del composto di uova e zucchero e ripetete lo stesso procedimento, ovvero, fate assorbire le uova a bassa velocità, poi ad alta velocità mescolate fino a quando l'impasto non risulterà ben incordato e si staccherà dal cestello della planetaria.

6
Fatto

Ora, inserite all’interno della planetaria metà del burro, freddo da frigo, e a velocità bassa fatelo assorbire all’impasto. Dopodiché inserite la scorza di arancia e la scorza di limone e una volta amalgamate bene all’impasto, unite il restante burro freddo e continuate a impastare ad alta velocità fino a quando l’impasto non si staccherà perfettamente dalle pareti del cestello della planetaria.

7
Fatto

Unite i pinoli e l’uvetta e continuate a impastare a bassa velocità fino a quando non saranno assorbiti dall’impasto.

8
Fatto

Trasferite l’impasto sopra un tavolo di lavoro, raccoglietelo con una spatola ed effettuate delle pieghe. Poi dategli una forma sferica, inseritelo nel contenitore e lasciatelo lievitare per un paio di ore con il coperchio a temperatura ambiente, fino a quando avrà raddoppiato il proprio volume.

9
Fatto

Passato il tempo di riposo, imburratevi bene le mani e dividete l’impasto in piccoli pezzetti della stessa misura e formate delle palline. Poi, se desiderate, praticate il buco al centro di ogni pallina con le dita per formare delle ciambelline.

10
Fatto

Mettete a scaldare l’olio di semi di girasole in una pentola dai bordi alti e quando raggiungerà la temperatura di 165° tuffate le frittole, 3 o 4 per volta, e fatele dorare da entrambi i lati.

11
Fatto

Scolatele con una schiumarola, ponetele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, poi ancora calde passatele nello zucchero semolato e servitele ancora tiepide.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Carbonara Antica ricetta, ricetta originale
successiva
Spaghetti di Sardegna, Ricetta Originale
precedente
Carbonara Antica ricetta, ricetta originale
successiva
Spaghetti di Sardegna, Ricetta Originale

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi