2 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
Per l’impasto:
1 kg. farina 00
500 ml. acqua
250 gr. strutto in alternativa margarina
10 gr. sale
un pizzico bicarbonato opzionale
Per il condimento della piadina:
mozzarella
rucola
prosciutto crudo
Per il condimento del cassone:
salsa di pomodoro
mozzarella
basilico
olio extravergine di oliva

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Piadina e Cassone Romagnolo Ricetta

Origine:
  • 25'
  • Porzioni 10
  • Intermedio

Ingredienti

  • Per l’impasto:

  • Per il condimento della piadina:

  • Per il condimento del cassone:

Istruzioni

Condividi

Oggi vi insegnerò a preparare la Piadina Romagnola e il Cassone, detto anche Calzone o Panzerotto. La piadina classica, è una delle preparazioni più conosciute ed apprezzate della cucina romagnola, tirata sottilmente con il matterello. Bastano pochi ingredienti per preparare una deliziosa piadina fatta in casa che potete farcire come più preferite, ottima imbottita con mozzarella, rucola e prosciutto crudo.

Per quanto riguarda il discorso lievito e/o bicarbonato, è una diatriba tra il nord e il sud della Romagna: mentre al nord le fanno più spesse e soffici, aggiungendo lievito o bicarbonato, al sud non fanno uso di agenti lievitanti.

(Visited 8.123 times, 6 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Preparazione della piadina

Impasto a mano: Versate la farina a fontana su un piano da lavoro, quindi aggiungete al centro il sale, lo strutto e un po’ alla volta, l’acqua, Amalgamate bene gli ingredienti fino ad ottenere un panetto morbido e non appiccicoso.

Con planetaria: In una planetaria versate l’acqua, il sale e lo strutto e iniziate a mescolare. Aggiungete un cucchiaio alla volta la farina.

2
Fatto

Quando l’impasto avrà raggiunto la sua corposità, trasferitelo su un piano da lavoro, infarinatelo e terminate di impastare manualmente.

3
Fatto

Ora con una spatola, ricavate dieci palline da 170 gr l’una, pesate su una bilancia da cucina, quindi adagiatele su una teglia e fate riposare in frigorifero per circa 30-40 minuti.

4
Fatto

Prendete una pallina alla volta e adagiatela su un piano da lavoro leggermente infarinato. Cominciate ad appiattirla con il palmo della mano formando un disco e piano piano stendetela con l’aiuto di un mattarello fino a darle la classica forma rotonda e sottile. Fate scaldare una padella antiaderente e, prima di cuocere la piadina, bucherellatela con una forchetta per evitare che si gonfi durante la cottura.

5
Fatto

Quando la padella sarà ben calda, adagiate la piadina e fatela cuocere su un lato per circa 2 minuti, poi giratela con una spatola, prestando molta attenzione a non romperla, e cuocetela per altri 2 minuti anche dall'altro lato. Ora che la piadina è pronta, potete farcirla ancora calda con la mozzarella.

6
Fatto

Il condimento è personale: potete mettere del formaggio, rucola, prosciutto crudo, insomma tutto a vostro piacimento.

7
Fatto

Preparazione del Cassone, Panzerotto o Calzone

Procedete a stendere l’impasto allo stesso modo della piadina, fino a che non rimarrà rotondo e sottile.

8
Fatto

Dopodiché aggiungete del pomodoro condito precedentemente con olio e sale, qualche foglia di basilico, un filo di olio extravergine d’oliva e la mozzarella.

9
Fatto

Chiudete a mezzaluna il cassone, ed esercitate una leggera pressione con i polpastrelli lungo tutto il bordo per fare fuoriuscire l’aria, poi con i rebbi di una forchetta sigillate bene il bordo. Sempre con la forchetta bucherellate il cassone per evitare che si gonfi durante la cottura.

10
Fatto

Fate scaldare una piastra o una padella antiaderente e cuocete il cassone sui tre lati per qualche minuto. Controllate la cottura, poi giratelo dall'altro lato e, infine, aiutandovi con una pinza, tenetelo in piedi per cuocere anche la base.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Frittata Gamberi e Zucchine
successiva
Linguine con le Ostriche
precedente
Frittata Gamberi e Zucchine
successiva
Linguine con le Ostriche

3 Commenti Nascondi i commenti

ciao steafano se vieni a Tokyo contattami perfavore anche io sono uno chef, vorrei portarti in giro per Tokyo insieme alla mia famiglia, vivo da 25 anni a Tokyo e vorrei invitarti a cena sei simpaticissimo! saro molto contento di cucinare per te,e anche invitarti a cena in un ristorante tipico Giapponese!

Ciao, conservale in frigorifero una volta cotte e raffreddate, chiuse in un contenitore ermetico, oppure le congeli chiuse negli appositi sacchetti gelo.

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi