0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
200 gr spaghetti trafilati al bronzo
2 granseole
1 spicchio d'aglio
1 peperoncino
10/12 pomodorini maturi pomodorini datterino o pachino
5/6 foglie basilico fresco
una manciata prezzemolo tritato fresco
sale e pepe
olio extravergine di oliva
Per la cottura delle granseole
1 (circa 40 gr) cipolla
1 carota
1 gambo sedano
un ciuffo prezzemolo
1 bicchiere vino bianco secco

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Spaghetti alla Granseola Gigante

Origine:
  • 20'
  • Porzioni 2
  • Intermedio

Ingredienti

  • Per la cottura delle granseole

Istruzioni

Condividi

La granseola è il granchio più buono in assoluto, non soltanto per la quantità di polpa che se ne ricava ma soprattutto per la qualità. Per la preparazione di questo piatto ho utilizzato una granseola maschio e una granseola femmina. La granseola femmina è un po’ più piccola, ha le chele più piccole e sotto ha delle uova che non sono commestibili, quelle commestibili si trovano all’interno del carapace. La granseola maschio ha le chele molto più grosse e ha molta più carne. La differenza tra il maschio e la femmina è che la femmina ha le uova pregiatissime e buonissime, mentre il maschio ha tanta polpa.

(Visited 136 times, 3 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Lavate bene le granseole sotto l’acqua corrente, strofinando con una spazzola il carapace e le chele per eliminare tutte le impurità e i residui di alghe.

2
Fatto

Tagliate la carota, il sedano e la cipolla a pezzi grossi e mettetele in una pentola capiente, insieme a un ciuffo di prezzemolo. Aggiungete dell’acqua, sufficiente a coprire le granseole, e un bicchiere di vino bianco secco, quindi fate bollire per 15 minuti. Dopodiché salate l’acqua, immergetevi le granseole, coprite con un coperchio e lasciatele lessare per 15-20 minuti dal momento della ripresa del bollore.

3
Fatto

Trascorso il tempo di cottura, scolatele dall’acqua e lasciatele raffreddare a temperatura ambiente per 10-15 minuti circa.

4
Fatto

Ora dedicatevi alla pulizia delle granseole. Per prima cosa aprite il carapace della granseola maschio, separando delicatamente con le mani il guscio superiore, come fosse un coperchio, da quello inferiore e con un paio di forbici eliminate le branchie dal guscio superiore. Dopodiché, sempre con le forbici, dividete il guscio a metà , recuperando la polpa interna del crostaceo in una terrina.

5
Fatto

Quindi staccate tutte le chele e le zampe dal corpo, spezzatele ed estraete la polpa sfilandola dal guscio. Raccogliete tutta la polpa in una terrina insieme alla gordura (grasso) contenuto nel guscio inferiore. Il guscio tenetelo da parte che vi servirà per la decorazione del piatto.

6
Fatto

Ora pulite la granseola femmina: eliminate le uova esterne, poi aprite il carapace separando il guscio superiore da quello inferiore e recuperate l’acquetta e le uova da quest’ultimo e unitele al resto della polpa. Mettete da parte il guscio e pulite la granseola femmina allo stesso modo della granseola maschio.

7
Fatto

Nel frattempo mettete i gusci nell’acqua di cottura delle granseole e fateli sbollentare per 15 minuti in maniera tale che si puliranno perfettamente per poterli utilizzare come decorazione dei piatti.
Portate a bollore una pentola con abbondante acqua per la cottura della pasta. Nel frattempo preparate il sugo. Sbucciate uno spicchio d’aglio, privatelo del germoglio centrale e tritatelo finemente. Tritate anche un peperoncino. Lavate i pomodorini e tagliateli in 4 parti.

8
Fatto

Versate un giro di olio extravergine d’oliva all’interno di una saltapasta, unite l’aglio e il peperoncino e fate soffriggere per qualche minuto a fuoco dolce tenendo la padella inclinata. Intanto salate l’acqua per la pasta e cuocete gli spaghetti. Quando l’aglio e il peperoncino cominciano a colorirsi aggiungete i pomodorini, salate e pepate e a fiamma alta fateli appassire.

9
Fatto

Aggiungete quindi la gordura e continuate la cottura fino a quando il sugo non si sarà ristretto. Dopodiché aggiungete un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolate fino ad ottenere una consistenza cremosa.

10
Fatto

Quando mancano 2 minuti al termine della cottura della pasta, aggiungete nella padella la polpa di granseola ,tenendone da parte un pochino per la decorazione del piatto. Scolate gli spaghetti al dente, tenendo da parte un po’ della loro acqua di cottura, e versateli direttamente nella padella con il condimento. Fate saltare o mescolate bene il tutto aggiungendo, se necessario, un po’ di acqua di cottura della pasta.

11
Fatto

Spegnete il fuoco, quindi aggiungete del prezzemolo tritato e servite gli spaghetti alla granseola nei loro gusci decorandoli con altra polpa, qualche foglia di basilico e un filo di olio extravergine d’oliva a crudo. Buon appetito!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Spaghetti con Calamari, Gamberi e Bottarga
successiva
Insalata di Granseola alle erbe, ricetta di Gualtiero Marchesi
precedente
Spaghetti con Calamari, Gamberi e Bottarga
successiva
Insalata di Granseola alle erbe, ricetta di Gualtiero Marchesi

2 Commenti Nascondi i commenti

Carissimo Chef Barbato, complimenti per le tue ricette e i video. Volevo chiedere come si ammazza il granchio, nell’acqua bollente? per quanto tempo deve stare?

Metti il granchio nel congelatore per 15 minuti in maniera che muoia e poi procedi con la pulizia e cottura come descritto nella ricetta.

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi