• Home
  • dolci
  • Zeppole di San Giuseppe Fritte, ricetta originale
1 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
Ingredienti per la crema pasticcera:
300 ml. latte
3 tuorli d'uovo
25 gr. maizena
75 gr. zucchero
scorza di limone
1 cucchiaino essenza di vaniglia
Ingredienti per la pasta choux:
100 gr. farina 00 con percentuale di proteine non superiore a 10
200 ml. acqua
scorza di limone
3 uova
50 gr. burro
un pizzico sale
Per guarnire:
amarene sciroppate
zucchero a velo vanigliato
Per friggere:
olio di semi di girasole

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Zeppole di San Giuseppe Fritte, ricetta originale

Origine:
  • 26'
  • Porzioni 6
  • Principiante

Ingredienti

  • Ingredienti per la crema pasticcera:

  • Ingredienti per la pasta choux:

  • Per guarnire:

  • Per friggere:

Istruzioni

Condividi

Le Zeppole di San Giuseppe, sono i dolci tipici della pasticceria italiana fatti di pasta choux e farciti con crema pasticcera che solitamente si preparano a San Giuseppe, il 19 marzo, in occasione della Festa del Papà. Le zeppole si possono fare fritte o al forno (vedi ricetta delle Zeppole di San Giuseppe al forno). Oggi andremo a fare la versione originale delle zeppole, ovvero quelle fritte. Ci sono tanti piccoli segreti per poterle realizzare in maniera perfetta, quindi seguite attentamente la ricetta….

Note: La farina da utilizzare è una classica 00 con una percentuale di proteine indicate sulla confezione non superiore a 10,0 g. La scelta della farina è fondamentale in quanto se utilizzassimo una farina con una percentuale di proteine più alta, per esempio, una manitoba, le zeppole risulterebbero gommose e non friabili, croccanti e fragranti, come dovrebbero essere.

La maizena è la prima scelta per una crema perfetta, poi ci sono anche altri amidi, come quello di riso, per avere una crema più vellutata, la fecola va bene per le torte, o in alternativa per fare la crema che poi va ricotta in forno.
Con la fecola la crema inizialmente si addensa per poi tornare liquida.
La farina 00 va bene solo se viene consumata in poche ore da quando cotta e raffreddata, il problema della farina è che per via degli enzimi tende a dividere la crema, crea delle crepe e rilascia parte del suo liquido.

(Visited 5.876 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Crema pasticcera:

Cominciamo con la preparazione della crema pasticcera. All’interno di una ciotola mettiamo tre tuorli d’uovo, aggiungiamo lo zucchero e con una frusta (o uno sbattitore elettrico), cominciamo a montare finché lo zucchero non sarà perfettamente sciolto. Dopodiché aggiungiamo la maizena e continuiamo a mescolare.

2
Fatto

Intanto scaldiamo il latte all’interno di un forno a microonde o in un pentolino, quindi lo versiamo un po’ alla volta all’interno del composto continuando a mescolare. Quando avremo aggiunto tutto il latte e sarà perfettamente assorbito all’impasto, possiamo aggiungere la scorzetta di limone e un cucchiaino di essenza di vaniglia.

3
Fatto

Trasferiamo il composto in un pentolino, e, a fuoco basso, facciamo cuocere mescolando spesso fino ad ottenere una crema liscia e densa. La crema pasticcera è pronta! Quindi spegniamo il fuoco e trasferiamo la nostra crema in una ciotola.

4
Fatto

Eliminiamo la scorzetta di limone, dopodiché copriamo con pellicola trasparente e facciamo raffreddare prima a temperatura ambiente e poi poniamo in frigorifero. Nel frattempo prepariamo la pasta choux.

5
Fatto

Pasta choux:

All’interno di un pentolino inseriamo l’acqua, il sale, lo zucchero, la scorzetta di limone e il burro, quindi mescoliamo tutti gli ingredienti a fuoco basso aspettando che si sciolga il burro. Quando il burro si sarà completamente sciolto e il composto inizierà a bollire, eliminiamo la scorzetta di limone. Inseriamo, dunque, in un solo colpo tutta quanta la farina (100 gr) e mescoliamo velocemente con un cucchiaio di legno, sempre a fuoco basso, fino a quando il composto non si staccherà dalle pareti del pentolino e si attacchi al cucchiaio di legno.

6
Fatto

Quindi spegniamo il fuoco e trasferiamo il composto ancora bollente in una ciotola, lavorandolo con una spatola in modo da abbattere la temperatura.

7
Fatto

Quando l’impasto risulterà leggermente tiepido, aggiungiamo le uova, una alla volta, e mescoliamo bene finché non saranno assorbite all’impasto. Quando il composto risulterà liscio e morbido formiamo le zeppole.

8
Fatto

Montiamo una sac-a-poche con un beccuccio a stella, quindi la riempiamo con l’impasto e realizziamo le zeppole direttamente su un foglio di carta oleata, facendo due giri, uno sull’altro: prima formiamo un giro base di circa 6 cm, poi facciamo il secondo giro più verso l’interno della zeppola, in modo quasi da chiudere il foro centrale.

9
Fatto

Cottura:

Ogni zeppola deve essere singola, quindi ritagliamo la carta oleata. A questo punto è il momento di friggerle. Mettiamo abbondante olio di semi di girasole all’interno di un pentolino e quando raggiunge la temperatura di 175°C, immergiamo le zeppole a testa in giù. Quindi con una pinza rimuoviamo la carta oleata. Friggiamo le zeppole per circa 3 minuti per lato, girandole con una pinza o una schiumarola.

10
Fatto

Quando le zeppole avranno triplicato il proprio volume e, soprattutto, avranno raggiunto il giusto colore sono pronte! (se avete un termometro da cucina, durante la fase di cottura, controllate la temperatura: l’olio non deve superare i 185°C, altrimenti le zeppole si bruceranno subito senza gonfiarsi e senza cuocersi).

11
Fatto

Scoliamole le zeppole con una schiumarola e poniamole su un vassoio ricoperto di carta assorbente. Procediamo in questo modo fino ad esaurimento delle zeppole. Facciamole raffreddare a temperatura ambiente, quindi farciamole con la crema pasticcera utilizzando una sac-a-poche con bocchetta a stella (la stessa che abbiamo utilizzato per formare le zeppole), quindi riempiamo le zeppole.

12
Fatto

Infine guarniamo con un’amarena sciroppata in superficie e spolverizziamo con zucchero a velo vanigliato. Le nostre zeppole di San Giuseppe fritte sono pronte per essere servite! Buona Festa del Papà!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Torta Saint Honoré
successiva
Uovo di Pasqua Fatto in Casa
precedente
Torta Saint Honoré
successiva
Uovo di Pasqua Fatto in Casa

Un commento Nascondi i commenti

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi