0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
1,5 kg. anatra intera
50 gr. burro
4/5 chiodi di garofano
1 bicchierino brandy in alternativa Cognac (preferibilmente Gran Marnier)
½ l. brodo vegetale preparato con un dado vegetale
4 arance
1 bicchiere vino bianco secco
1 cucchiaio miele
sale e pepe
olio extravergine di oliva

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Anatra all’arancia (Canard à l’orange)

Origine:

Oggi vi proporrò un secondo di carne dal gusto originale e delicato, l’Anatra all’arancia, una classica ricetta della tradizione francese che si cucina soprattutto nei mesi invernali! L’anatra all’arancia è una vera prelibatezza, molto semplice e veloce da preparare…. Ma seguite la mia video ricetta!

  • 2 h e 20'
  • Porzioni 8
  • Intermedio

Ingredienti

Istruzioni

Condividi
(Visited 3.408 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

La prima cosa che dobbiamo fare è andare ad eliminare la parte del culotto, Eliminiamo le piume e fiammeggiamo sul fuoco da una parte e dall’altra.

2
Fatto

Dopodiché eliminiamo le parti di grasso all’interno dell’anatra che conserveremo per la nostra preparazione.

3
Fatto

In una pentola capiente mettiamo il burro con i rimasugli di grasso, due o tre chiodi di garofano e un filo d’olio extravergine d’oliva e mettiamo sul fuoco a rosolare. Nel frattempo saliamo e pepiamo l’anatra, sia all’interno che all’esterno e massaggiamo bene con le mani in modo che la pelle assorba bene il sale.

4
Fatto

A questo punto mettiamo l’anatra a rosolare in pentola, girandola e rigirandola da entrambi i lati. Quindi aggiungiamo un bicchierino di brandy o di cognac e facciamo il flambè e una volta evaporato, capovolgiamo l’anatra sull’altro lato e continuiamo la cottura per circa 25 minuti, aggiungendo un paio di mestoli di brodo; copriamo con un coperchio.

5
Fatto

In una teglia da forno grattugiamo la buccia di un’arancia e versiamo anche un pochino di vino bianco secco.

6
Fatto

Grattugiamo la buccia di altre due arance e la mettiamo da parte, dopodiché spremiamo il succo delle tre arance. Vi ricordo che un’arancia deve rimanere intatta. Inseriamo nella pentola la metà del vino bianco a disposizione e facciamo evaporare.

7
Fatto

Riscaldiamo il forno a 220°, e dopo aver messo l’anatra sulla teglia, aggiungiamo anche il fondo, il restante vino e il brodo. Copriamo la teglia con un foglio d’alluminio, bucherellandolo con una forchetta in modo che possa fuoriuscire il vapore, e inforniamo a 200° per circa un’ora.

8
Fatto

Preparazione della glassa

In un pentolino mettiamo il succo delle tre arance, il sale, un cucchiaio di miele, due o tre chiodi di garofano e mettiamo sul fuoco, mescolando con una frusta. Una volta giunto ad ebollizione facciamo cuocere per circa 10 minuti o finché il suo volume non si riduce della metà. Aggiungiamo la buccia grattugiata nella glassa. Prepariamo anche delle fettine di arance per la decorazione finale.

9
Fatto

Dopo mezz’ora di cottura dell’anatra togliamo il foglio d’alluminio. Passato il tempo necessario di cottura, tiriamo l’anatra fuori dal forno e con un pennello cospargiamo la glassa da entrambe i lati. Aggiungiamo le fettine d’arancia e inforniamo per altri 40 minuti. L’anatra all’arancia è finalmente pronta!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Trippa alla Romana
successiva
Fegato alla Veneta o alla Veneziana con Cipolle
precedente
Trippa alla Romana
successiva
Fegato alla Veneta o alla Veneziana con Cipolle

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi