0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Anelli di Calamari al Forno

Origine:

Ottimi fritti ma buoni anche gratinati al forno.

  • 25'
  • Intermedio

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Vi consiglio di utilizzare gli anelli di calamari dell’Oceano decongelati in quanto rimangono più morbidi durante la fase di cottura, a differenza di quelli freschi che tendono a diventare più callosi e duri.

(Visited 264 times, 14 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Prima di cominciare la fase di cottura dei calamari bisogna procedere con la pulizia poiché, per tenerli freschi e per fare in modo che durino più a lungo, si utilizzano solfiti o altri prodotti, tipo l’ammoniaca, che rilasciano un odore sgradevole. Quindi sciacquate bene gli anelli di calamaro sotto l’acqua corrente, metteteli in una ciotola capiente con acqua e sale e lasciateli a bagno fino a quando non risulteranno beli profumati. Sciacquateli poi di nuovo sotto l’acqua corrente così da rimuovere il sale e scolateli.

Preriscaldate il forno ventilato a 220°, dopodiché sistemate pochi anelli in una pirofila da forno, aggiungete un filo di olio extravergine di oliva e mescolateli con le mani per farlo aderire su tutta la loro superficie. Mano a mano che l’olio viene assorbito, aggiungete altri anelli nella pirofila con un filo d’olio sopra e ripetete l’operazione.

2
Fatto

Ora, aggiungete il pangrattato e mischiateli bene con le mani facendo aderire la panatura in modo omogeneo. Disponeteli via via su una griglia, posta sopra una teglia da forno, in maniera tale che l’aria possa circolare permettendo così la cottura uniforme di tutti gli anelli.

3
Fatto

Irrorateli infine con un filo di olio extravergine d’oliva. Prima di infornarli vi consiglio di pulire la teglia in modo da togliere i residui di pangrattato che potrebbero bruciarsi durante la cottura con il rischio di rovinare la preparazione.
Infornate gli anelli nel forno ventilato preriscaldato a 220°, abbassate subito la temperatura a 200° e cuoceteli per 25-30 minuti. Quando avranno raggiunto il giusto punto di cottura, servite immediatamente i vostri anelli di calamaro al forno, croccanti fuori e morbidi, teneri e succosi all’interno.
Con questo stesso metodo potete fare i calamari fritti utilizzando una friggitrice ad aria.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Insalata di polpo alla Ligure, tutti i segreti della cottura del polpo
successiva
TUTTI I SEGRETI DELLA PEPERONATA DIGERIBILE E DEL PETTO DI POLLO ALLA PIASTRA
precedente
Insalata di polpo alla Ligure, tutti i segreti della cottura del polpo
successiva
TUTTI I SEGRETI DELLA PEPERONATA DIGERIBILE E DEL PETTO DI POLLO ALLA PIASTRA

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi