• Home
  • altro
  • Insalata di polpo alla Ligure, tutti i segreti della cottura del polpo
0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
1 kg polpo
1 kg patate potete utilizzare patate, bianche, gialle o rosse
10/12 (al gusto) pomodorini datterini gialli, rossi e verdi
1 spicchio d'aglio
q.b. olive taggiasche denocciolate
q.b. foglioline di basilico
sale e pepe
olio extravergine di oliva

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Insalata di polpo alla Ligure, tutti i segreti della cottura del polpo

Origine:

In questa ricetta vi svelerò tutti i segreti della cottura perfetta del polpo poiché non deve essere né eccessivamente molle che si sfalda, né eccessivamente duro e calloso.

  • 30'
  • Porzioni 4
  • Intermedio

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Guarda anche come si fa il Carpaccio di Polpo, semplice, leggero, gustoso e velocissimo da preparare.

(Visited 233 times, 9 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Per la preparazione dell’insalata di polpo alla ligure, partite dalla pulizia del polpo. Sciacquate il polpo sotto l’acqua corrente, poi rivoltate il cappuccio ed eliminate le viscere racchiuse nella sacca (nel caso si tratta di un polpo decongelato, quasi sicuramente è già eviscerato), quindi rigiratelo nella sua posizione originale. Lasciate gli occhi e il becco che eliminerete dopo la cottura.

2
Fatto

Immergete il polpo in una ciotola con acqua e sale e massaggiate la pelle con le mani in modo da far scivolare via i residui di sabbia.

3
Fatto

Ponete sul fuoco una pentola capiente con circa 2 litri d’acqua (il doppio del peso del polpo) e non appena giunge a bollore immergete ed estraete velocemente il polpo per 5 o 6 volte, sollevandolo dalla testa, per fare arricciare i tentacoli. Dopodiché lasciatelo cadere nell’acqua, aggiungete anche il tappo di sughero secondo le antiche tradizioni, coprite con un coperchio e, una volta raggiunto il bollore, salate l’acqua e cuocetelo a fuoco molto basso per 30 minuti a prescindere dal peso del polpo (può essere di 500 gr, 1 kg o 5 kg).

4
Fatto

Trascorsi i 30 minuti, spegnete il fuoco e lasciate riposare il polpo coperto nella sua acqua per altri 40 minuti. Dopodiché togliete il coperchio, eliminate il tappo di sughero e aggiungete del ghiaccio per creare una sorta di shock termico: in questo modo si abbasserà rapidamente la temperatura e la sua pelle si ricompatterà.

5
Fatto

Trascorso il tempo indicato, estraete il polpo dalla pentola, trasferitelo in una ciotola e lasciatelo raffreddare in frigorifero per 4-5 ore o anche fino al giorno dopo. Quando il polpo è ben tenero ponetelo su un tagliere.

6
Fatto

Con un coltello separate la testa dai tentacoli, quindi eliminate il becco e gli occhi dal cappuccio e tagliatelo a tocchetti.

7
Fatto

Poi separate i tentacoli l’uno dall’altro e tagliateli a cubetti di circa 1 cm.
Pelate le patate e mettetele in una ciotola con acqua fredda per eliminare l’eccesso di amido, quindi tagliatele a tocchetti più o meno della stessa dimensione del polpo.

8
Fatto

Dopo averle tagliate, rimettetele nell’acqua , dopodiché cuocetele a vapore per circa 20 minuti senza mai girarle. Nel frattempo lavate i pomodorini e tagliateli a metà.

9
Fatto

Quando le patate saranno cotte, mettetele ancora calde in una ciotola e aggiungete un po’ di sale e pepe. Salate e pepate anche il polpo. Quindi versate un filo di olio extravergine d’oliva sia sulle patate che sul polpo. Dopodiché sbucciate uno spicchio d’aglio, dividetelo a metà e inseritelo in ciascuna ciotola per aromatizzare.

10
Fatto

A questo punto, unite le patate tiepide nel recipiente del polpo e versate i due ingredienti in un altro recipiente, questo procedimento va fatto per tre o quattro volte in modo che si amalgamano bene gli ingredienti evitando di far spappolare le patate. Ponete in frigo a riposare per circa 30-40 minuti (potete lasciarla tranquillamente anche fino al giorno dopo) per far sì che patate e polpo raggiungano la stessa temperatura.

11
Fatto

Una volta tolta dal frigo, aggiungete i pomodorini tagliati, le olive taggiasche e mescolate versando il tutto da un recipiente all’altro per 3-4 volte. La vostra insalata di polpo alla ligure è pronta. Poco prima di portarla in tavola correggetela di sale, aggiungete delle foglioline di basilico e un abbondante filo d’olio extravergine di oliva. Servitela rigorosamente a temperatura ambiente e buon appetito.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Spaghetti con Vongole e Zucchine in Fiore
successiva
Anelli di Calamari al Forno
precedente
Spaghetti con Vongole e Zucchine in Fiore
successiva
Anelli di Calamari al Forno

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi