0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
Lievitino
35gr farina manitoba w350
70ml acqua tiepida
35gr Lievito Madre lievito madre secco o (140 gr di lievito madre casalingo)
1° Impasto
140gr Lievito Madre
50gr farina manitoba w350
30gr zucchero
1 tuorlo d'uovo
50ml acqua tiepida
2° Impasto
230gr farina manitoba
30gr zucchero
1 uovo intero medio + 1 albume
30gr burro
3° Impasto
225gr farina manitoba
sale
130gr zucchero
15ml acqua
15gr burro di cacao o cioccolato bianco
2 uova
2 essenza di vaniglia o 2 baccelli di vaniglia
Per la sfogliatura
130gr burro
farina 00
Per la conservazione
alcool a 96°
zucchero vanigliato

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Pandoro Veronese con Lievito Madre

Origine:
  • 22h
  • Porzioni 8
  • Intermedio

Ingredienti

  • Lievitino

  • 1° Impasto

  • 2° Impasto

  • 3° Impasto

  • Per la sfogliatura

  • Per la conservazione

Istruzioni

Condividi

Il Pandoro è il dolce natalizio, tipico della tradizione dolciaria veronese, che non può mancare sulle nostre tavole durante il periodo natalizio. La sua soffice pasta dorata dal profumo di vaniglia, la forma a stella, e lo zucchero a velo che lo cosparge facendolo assomigliare a una golosa cima innevata, fanno del Pandoro uno dei dolci più riconosciuti in tutta Italia. In questa ricetta vi insegnerò a preparare questo meraviglioso, profumatissimo e soffice Pandoro con il lievito madre.

CONSIGLI UTILI:
Pandoro, Da quanto è il mio stampo? METODO FACILE E VELOCE PER SAPERLO. (clicca qui per vedere il video)
Per calcolare quanto impasto dovrà contenere lo stampo del pandoro, vi svelerò una tecnica molto facile e che, quindi, sarà difficile sbagliare. Prendete uno stampo per pandoro, appoggiatelo su una bilancia da cucina, azzerate la tara e aggiungete dell’acqua fino all’orlo. Dopodiché dividete il totale per tre e saprete il contenuto esatto di impasto che dovrà stare all’interno dello stampo.

(Visited 5.682 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

L’impasto del pandoro non avviene in un unico momento, ma in tre fasi ben distinte. Prima di tutto prepariamo il lievitino.

Prepariamo il lievitino: All’interno di una bull inseriamo il lievito disidratato, la farina e l’acqua, quindi mescoliamo bene con una spatola fino ad ottenere un composto liscio. Copriamo con un foglio di pellicola trasparente e mettiamo a lievitare in forno spento per circa 2-3 ore o fino a che non avrà raddoppiato il suo volume e avrà formato delle bolle. Qualora, trascorso Il tempo l’impasto non risultasse pronto, attendere il completo sviluppo. Una volta che il nostro lievitino è pronto, procediamo con il primo impasto.

Se possedete il lievito madre in casa, saltate questo procedimento e utilizzatene 140 gr.

2
Fatto

Primo Impasto

In una ciotola, aggiungiamo al lievitino tutti gli ingredienti: 50 gr di farina manitoba, 30 gr di zucchero, un tuorlo d’uovo e 50 ml di acqua. Mescoliamo il tutto con una spatola fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo, dopodiché copriamo con pellicola trasparente e mettiamo a riposare in forno spento per almeno 2 ore.

3
Fatto

Quando avrà raggiunto questo risultato è pronto! (1)

2° impasto: Versiamo l’impasto all’interno di una planetaria e aggiungiamo lo zucchero, l’uovo intero, l’albume e la farina, quindi cominciamo ad impastare per circa 10 minuti fino a che l’impasto diventerà un corpo unico e si staccherà bene dalle pareti della planetaria.

4
Fatto

Dopodiché aggiungiamo il burro tagliato a pezzettini ed a temperatura ambiente e continuiamo ad impastare finché non si sarà assorbito bene all’impasto. Quindi copriamo con pellicola trasparente e facciamo riposare in forno spento per circa 3 ore o fino a che non avrà raddoppiato il suo volume.

5
Fatto

3° impasto

In una ciotola inseriamo il burro di cacao e aggiungiamo 15 ml di acqua, quindi facciamo sciogliere per 15 secondi nel forno a microonde o a bagnomaria.

6
Fatto

Mettiamo l’impasto nella planetaria e aggiungiamo due uova intere, un pizzico di sale, lo zucchero e la farina.

7
Fatto

E ancora, il burro di cacao e due cucchiaini di essenza di vaniglia, sopra la farina, quindi azioniamo la planetaria e impastiamo per 10-15 minuti fino a quando l’impasto si staccherà bene dalle pareti della macchina.

8
Fatto

Se l’impasto risulterà elastico e avrà creato la sua maglia glutinea è perfetto. Quindi lo rigiriamo su se stesso, lo copriamo con un foglio di pellicola trasparente e lo mettiamo in frigorifero a riposare per 12-13 ore.

9
Fatto

Passato il tempo di riposo, tiriamo l’impasto fuori dal frigorifero, togliamo il foglio di pellicola, copriamo con un canovaccio e facciamo riposare in forno spento per altre 6 ore.

10
Fatto

La sfogliatura

Una volta che l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, lo tiriamo fuori dal forno e lo poniamo su un tavolo da lavoro infarinato e con un matterello lo stendiamo bene cercando di ricavarne un rettangolo. Disponiamo 130 grammi di burro tagliato a fiocchetti, fatto ammorbidire precedentemente a temperatura ambiente, sopra tutta la superficie.

11
Fatto

Dopodiché formiamo delle pieghe, prendiamo gli spigoli del rettangolo, li ripieghiamo verso il centro in modo da ottenere un altro rettangolo più piccolo.

12
Fatto

L’impasto dovrà essere trattato come la pasta sfoglia. Quindi con il matterello stendiamo e tamburelliamo l’impasto e stendiamo di nuovo per effettuare le pieghe (questo procedimento va’ ripetuto per 3-4 volta). Ora formiamo una palla ripiegando gli estremi verso il centro e con le mani imburrate accarezziamo tutta la sua superficie, quindi imburriamo anche lo stampo del pandoro.

13
Fatto

Inseriamo l’impasto nello stampo e copriamo con un canovaccio. Mettiamo a riposare in forno spento fino a che l’impasto non avrà raggiunto il bordo dello stampo.

14
Fatto

Cottura

Una volta lievitato, procediamo con la cottura. Preriscaldiamo il forno a 200° statico e inforniamo il dolce a 170° per i primi 10 minuti, dopodiché abbassiamo la temperatura a 160° e continuiamo la cottura per altri 40 minuti. Durante la cottura, quando vediamo che la superficie inizia a dorarsi, aggiungiamo un foglio d’alluminio sopra e lo teniamo fino alla fine.

15
Fatto

Sfornato il nostro pandoro, dovrà rimanere nello stampo per almeno 2-3 ore, quindi copriamo con un canovaccio e facciamo raffreddare. Dopodiché sarà possibile girarlo e liberarlo dallo stampo. E’ opportuno, volendo conservare il pandoro per un lungo periodo, cioè anche 60 giorni, nebulizzarlo con dell’alcool puro a 96° (quello utilizzato per fare i liquori), in modo che ridurrà il rischio della formazione di muffe.

16
Fatto

Quindi inserire l’alcol in uno spruzzino e vaporizzare tutta la superficie del pandoro. Infine spolverizziamo con zucchero a velo vanigliato per creare una sorta di glassatura e conserviamo in un sacchetto di nylon per altre 7/8 ore. Prima di chiudere il sacchetto, nebulizziamo l’interno con dell’altro alcol.

17
Fatto

Una volta cotto, facciamo raffreddare il pandoro direttamente nello stampo per 7/8 ore, coperto con un canovaccio. Prima di toglierlo dallo stampo, passatelo due minuti in forno caldo, in modo che si stacchi facilmente dalla forma, dopodiché spolveriamo con zucchero a velo, per creare una sorta di glassatura e conserviamo in un sacchetto di nylon per altre 7/8 ore.

Il nostro pandoro veronese con lievito madre finalmente è pronto! Prima di servire spolverizzare con altro zucchero a velo. Potrebbe essere un’idea regalo da donare ai vostri amici a Natale. Buone Feste.

webmaster

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Scaloppine ai Funghi
successiva
Pandoro Farcito e Ricoperto di Cioccolato
precedente
Scaloppine ai Funghi
successiva
Pandoro Farcito e Ricoperto di Cioccolato

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi