• Home
  • Pizza Fritta Chef Barbato
0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
500 gr farina 0 in alternativa farina 00 con almeno 10% di proteine
300 gr acqua a temperatura ambiente
13 gr sale
3 gr lievito di birra fresco in alternativa 1 gr di lievito di birra disidratato
Per il ripieno
q.b. ricotta di bufala
q.b. mozzarella fior di latte
q.b. mortadella
q.b. salame dolce o piccante
q.b. salsa di pomodoro
qualche foglia basilico fresco
q.b. origano
q.b. pepe
Per friggere
q.b. olio di oliva in alternativa olio di semi di arachidi, strutto o sugna

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Pizza Fritta Chef Barbato

  • 3'
  • Porzioni 6
  • Intermedio

Ingredienti

  • Per il ripieno

  • Per friggere

Istruzioni

Condividi
(Visited 545 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Versate l’acqua all’interno di una ciotola capiente o all’interno del cestello di una planetaria, unite il lievito di birra (fresco o disidratato) e mescolate bene con un cucchiaio per farlo sciogliere. Dopodiché incorporate circa 200 gr di farina e mescolate, facendo attenzione a non formare grumi, fino ad ottenere una sorta di pastella omogenea.

2
Fatto

Unite quindi la restante parte di farina e il sale e lavorate l’impasto manualmente fino a quando non si staccherà dalle pareti della ciotola. Disponete poi l’impasto su una spianatoia e continuate a impastare per circa 2-3 minuti fino a ottenere un composto elastico e omogeneo.

3
Fatto

Formate una palla e ponetela in una ciotola, copritela con pellicola trasparente e un canovaccio e lasciatela riposare per 45 minuti a temperatura ambiente, lontana da spifferi d’aria per evitare di danneggiare la lievitazione.
Trascorso questo tempo, lavorate ulteriormente l’impasto girandolo su se stesso e dandogli qualche piega, dopodiché formate un salsicciotto e dividetelo in 6 pezzi di circa 133 gr se avete rispettato perfettamente le dosi.

4
Fatto

Lavorate ciascun pezzo con le mani rigirandolo su se stesso e tirando l’impasto verso l’interno fino a formare delle palline lisce, poi pizzicatele a mo’ di molletta nella parte sotto, questo è per evitare che si formino bolle d’aria all’interno.

5
Fatto

Disponete le palline in una pirofila o un vassoio, ben distanziate una dall’altra, copritele con un canovaccio e lasciatele lievitare per altre 5 o 6 a temperatura ambiente fino quasi a triplicare il loro volume.

6
Fatto

Passato il tempo di lievitazione, preparate il ripieno: mettete la ricotta in una ciotola, tagliate a cubetti la mozzarella, tagliate a fettine del salamino dolce o piccante, mortadella, prosciutto o quello che desiderate. Per la pizza classica margherita preparate il pomodoro con origano, foglie di basilico, pepe e un filo di olio extravergine d’oliva.

7
Fatto

Ora, riprendete le vostre palline e adagiatele, una per volta, sopra un tavolo leggermente infarinato. Spolveratele con un po’ di farina e stendetele, facendo pressione con i polpastrelli, senza stirare l’impasto, rigiratelo dall’altro lato e continuate a stenderlo con le dita (stendete e girate fino ad ottenere la giusta dimensione).

8
Fatto

Disponete un po’ di ripieno, secondo i vostri gusti, al centro di ogni disco di pasta (io ne ho farciti alcuni con un po’ di ricotta di bufala, della mozzarella, mortadella o salamino, un po’ di pepe, del basilico, altri con pomodoro, mozzarella e salumi vari) e chiudete a mezzaluna, schiacciando delicatamente per fare uscire l’aria, poi premete bene i bordi di chiusura con le dita per impedire la fuoriuscita del ripieno in cottura, girate la pizza dall’altro lato e pressate i bordi una seconda volta (le mani devono essere sempre leggermente infarinate altrimenti rischiereste di rompere l’impasto).

9
Fatto

Cottura

Mettete a scaldare l’olio in un tegame dai bordi alti (la temperatura deve raggiungere i 190°, se non avete a disposizione un termometro per alimenti fate la prova dello stecchino: quando si formano delle piccole bollicine attorno, l’olio è in temperatura). Immergete le pizze nell’olio, una o due alla volta, e fatele cuocere per circa 1 minuto- 1 minuto e ½ per lato, avendo cura di girarle delicatamente, fino a che non risulteranno dorate. Scolate le pizze con una schiumarola e adagiatele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Le vostre pizze fritte sono pronte da gustare calde!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Panettone Barbato 2021 con lievito di Birra o Lievito Madre
successiva
Graffe di Carnevale Chef Barbato
precedente
Panettone Barbato 2021 con lievito di Birra o Lievito Madre
successiva
Graffe di Carnevale Chef Barbato

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi