• Home
  • Come si fa
  • Pizza in teglia veloce, con lievito di birra fatto in casa
4 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
500 gr farina per pizza per questa ricetta ho utilizzato 250 gr di farina tecnica per panettone e 250 gr di farina 00
5 gr lievito di birra
333 gr acqua tiepida (intorno ai 20°)
1 cucchiaino zucchero
13 gr sale

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Pizza in teglia veloce, con lievito di birra fatto in casa

Origine:

Questo è il primo impasto che ho realizzato con il lievito di birra fatto in casa dopo tre giorni!

  • 30'
  • Porzioni 4
  • Principiante

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Vuoi realizzare il lievito di birra in casa? E’ molto semplice!! Guarda come si fa:

Lievito di Birra Fatto in Casa DAVVERO prima parte

Lievito di Birra Fatto in Casa DAVVERO seconda parte

Lievito di Birra Fatto in Casa DAVVERO terza parte

Il Lievito di Birra Barbato, funziona davvero? cosa dice la scienza? Aggiornamento del lievito di birra fatto in casa dopo 12 giorni e intervista a Stefano Bertacchi: https://youtu.be/GhZ1V2gM20Q

(Visited 15.679 times, 13 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Il procedimento è uguale, sia che impastiate a mano che nella planetaria.
Tirate fuori dal frigorifero il barattolo con il lievito di birra che avete preparato, prelevatene 5 gr per questa ricetta e riponetelo di nuovo in frigo ben chiuso ad una temperatura di 4°.
Spezzettate il lievito di birra in una ciotola o nel cestello della planetaria, quindi aggiungete circa 100 ml di acqua e un cucchiaino di zucchero e cominciate a impastare per 2-3 minuti fino al completo scioglimento del lievito (se state utilizzando la planetaria, avviatela a velocità bassa utilizzando la foglia).

2
Fatto

Dopodiché unite tutta quanta la farina, un cucchiaio alla volta, alternandola alla restante acqua e continuate a impastare fino a quando il composto comincerà a staccarsi dalle pareti del cestello della planetaria. A questo punto sostituite le foglia con il gancio, aggiungete il sale e impastate fino a che l’impasto non sarà perfettamente liscio e omogeneo. Il tempo totale per ottenere l’impasto perfetto è di 15 minuti, sia che lo facciate manualmente, sia che lo facciate con la planetaria.

3
Fatto

Coprite l’impasto con un canovaccio e lasciatelo riposare all’interno del forno spento per 45 minuti. Trascorsi i 45 minuti, riprendete l’impasto e impastate con la planetaria per qualche minuto utilizzando il gancio fino a quando l’impasto si staccherà dal cestello e si attaccherà al gancio. Se fate la lavorazione manualmente., mettete l’impasto su un piano da lavoro e, dopo averlo raccolto con un tarocco, ripiegatelo su se stesso, alzandolo e girandolo con le mani per 5 o 6 volte fino a quando non diventerà un corpo unico. Dopodiché formate una palla e mettetela a lievitare all’interno del forno spento, con la luce accesa, per circa 2-3 ore (la luce accesa del forno serve a mantenere la temperatura di 35°C ideale per la lievitazione). Inoltre, se vi rendete conto che durante la fase di lievitazione l’impasto si dovesse seccare in superficie, potete spruzzargli un po’ d’acqua con uno spruzzino. Dopo 3 ore l’impasto avrà raddoppiato il proprio volume. Rigiratelo ancora su se stesso per dargli un po’di forza.

4
Fatto

Ungete una teglia con un po’ di olio extravergine d’oliva e stendete leggermente l’impasto per la seconda lievitazione, oppure formate dei panetti se volete realizzare delle pizze singole, quindi mettetelo all’interno del forno spento a lievitare per almeno 1 ora e mezza.

5
Fatto

Ora, stendete l’impasto con le mani fino ai bordi della teglia e lasciarlo riposare per 30-40 minuti prima di condirlo. Nel frattempo preriscaldate il forno a 225-230° C e preparate il condimento. Terminata la fase di riposo dell’impasto, tiratelo fuori dal forno, quindi cospargete la superficie della pizza con la salsa di pomodoro e, per avere la base croccante, cuocetela per i primi 20 minuti nella parte bassa del forno, dopodiché estraetela dal forno e aggiungete la mozzarella, precedentemente scolata e sgranata, e fate cuocere ancora nella parte alta del forno, continuando la cottura con il grill per circa 10 minuti o fino a quando non si sarà perfettamente sciolta la mozzarella . Sfornatela e buona pizza a tutti!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Lievito di Birra Fatto in Casa DAVVERO terza parte
successiva
Il Bagnetto del Lievito Madre (come addolcire il lievito e bilanciare l’acidità)
precedente
Lievito di Birra Fatto in Casa DAVVERO terza parte
successiva
Il Bagnetto del Lievito Madre (come addolcire il lievito e bilanciare l’acidità)

5 Commenti Nascondi i commenti

Ciao Stefano Complimenti sei un Grande. Mi chiedevo se potessi realizzare una pizza utilizzando il poolish e/o la biga. Attendo i prossimi video. Un abbraccio!

Ciao Stefano ho provato a fare il lievitopartendo da 8gr di lievito secco e farina tipo 2 può funzionare? tre giorni di attesavanno bene? un abbraccio

Ciao, certo, tre giorni vanno più che bene. Consiglio di duplicarlo con una farina debole, la classica 00, ma se non riesci a recuperarla va bene anche la farina tipo 2. Un abbraccio e Buona Pasqua.

Ciao Stefano, normalmente utilizzo 2/3 gr. di lievito di birra per 600 gr di farina (per la pizza). Ora, avendolo quasi finito, e considerando che oggi come oggi è anche difficile trovarlo, pensavo di usare la tua ricetta per “farlo” (diplicarlo) in casa. Me ne sono rimasti circa 5/6 grammi… come mi comporto per le dosi della farina? Piuttosto verrà comunque?

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi