0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
3 kg cappone in alternativa pollo
2/3 foglie salvia preferibilmente fresca
2/3 spicchi d'aglio
2/3 foglie alloro
1 rametto e mezzo rosmarino preferibilmente secco
1 arancia
10/15 granelli pepe in grani
timo preferibilmente secco e macinato
pepe nero
60 gr burro
1 bicchiere vino bianco secco
sale
olio extravergine di oliva
1/2 l brodo vegetale
4/5 patate

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Cappone Arrosto con Patate

Origine:

Il Cappone Arrosto con Patate è uno dei piatti del periodo natalizio tra i più conosciuti. Facile da realizzare, il cappone arrosto, o in alternativa il pollo, è ideale da servire per le feste e per il vostro pranzo di Natale. Un secondo prelibato che conquisterà il palato di tutti i vostri ospiti. Seguite tutti i consigli per ottenere un cappone arrosto perfetto!

  • 3h
  • Porzioni 10
  • Intermedio

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Per sapere come preparare il brodo vegetale, clicca qui. Per questa ricetta basta solo 1 carota, una cipolla e un gambo di sedano.

Vuoi preparare il burro in casa? Guarda la ricetta (qui), realizzarlo è facilissimo!

Per la cottura perfetta del cappone, che deve essere di 85°C al cuore,  è necessario un termometro a sonda. Io ho utilizzato MEATER Termometro Wireless compatibile via Bluetooth a iPhone, iPad, Android, Kindle Fire and Alexa Skill.

(Visited 944 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Innanzitutto pulite il cappone: passate il cappone su una fiamma per bruciare le piumine residue poi passatelo sotto l’acqua corrente e strappate le piume bruciate. Dopodiché eliminate le ghiandole del sottocoda e, infine, tutte le eccedenze di grasso e le interiora che metterete in un piatto.

Sbucciate e tagliate le patate a cubotti, dopodiché lasciatele in una ciotola con acqua fredda.

2
Fatto

Sciogliere il burro all’interno del forno a microonde per circa 30 secondi (il burro deve essere fuso ma non caldo).

Tagliate un’arancia a metà, quindi spremete una metà, mentre l’altra tenetela da parte.

3
Fatto

Unire il succo d’arancia ricavato al burro, quindi aggiungere abbondante pepe macinato, 3 pizzichi di sale e mescolate bene con l’ausilio di una forchetta fino ad ottenere un composto cremoso.

4
Fatto

Per ottenere il composto bello cremoso potete utilizzare un frullino da cappuccino. L’altra mezza arancia che andrete ad inserire nel cappone, potete lasciarla intera se vi piace un sapore più delicato altrimenti, se vi piace un sapore molto più deciso, potete tagliarla a mezzi spicchi. Tanto alla fine verrà eliminata in quanto la parte bianca della buccia rilascia un sapore amarognolo. Tagliate finemente le interiora del cappone con un coltello e a queste aggiungete un pezzettino del grasso che avevate ricavato precedentemente. Tritate quindi il tutto per formare un composto omogeneo, quindi aggiungere il sale e una generosa dose di pepe macinato. Continuate a tritare ancora al coltello fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.

5
Fatto

Tritate quindi il tutto per formare un composto omogeneo, quindi aggiungere il sale e una generosa dose di pepe macinato. Continuate a tritare ancora al coltello fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben amalgamati.

6
Fatto

Preparate le spezie: rosmarino e salvia.

Ricavate gli aghi di rosmarino dai rametti e staccate le foglie dal rametto di salvia, quindi tritate il tutto.

7
Fatto

Aggiungete il mix di spezie alle interiora del cappone, una generosa dose di timo (se ce l’avete fresco va bene lo stesso) e un cucchiaio di vino bianco secco. Mescolate bene con un cucchiaio e lasciate marinare per una decina di minuti.

8
Fatto

Farcitura del cappone o pollo

Con un cucchiaio inserite le interiora speziate all’interno della pancia del cappone o del pollo, poi le fettine di mezza arancia, o se preferite un sapore più delicato, la mezza arancia intera, due spicchi d’aglio interi e in camicia.

9
Fatto

Con l’emulsione del burro, spennellate tutta la superficie del cappone (vi ricordate quando vi ho detto di essere generosi con il sale? In quanto il sale che avete messo nel burro verrà assorbito dalla pelle che gli permetterà di dargli la giusta sapidità e, l’altro sale che avete inserito nelle interiora permetterà anche quello di dare al cappone la giusta sapidità.

Legate dunque il cappone con uno spago da cucina: legate prima le cosce, questo per evitare che durante la cottura fuoriesca la farcitura, e poi le ali affinché rimangano bene attaccate al petto, questo serve per evitare che, attraverso la lunga cottura, queste si asciughino e si secchino troppo.

10
Fatto

Cottura

Mettere un filo d’olio extravergine d’oliva su una placca da forno e adagiare il cappone e spennellare ancora la superficie del cappone con il composto di burro avanzato, soprattutto la parte del petto poiché durante la cottura tenderebbe ad asciugarsi.

Aggiungere quindi qualche granello di pepe, l’ultimo spicchio d’aglio intero e in camicia, delle foglioline d’alloro, il sale e il bicchiere di vino bianco secco. Infornate il cappone e fate cuocere in forno statico a 170°C per circa 3 ore (calcolate che dovrà cuocere almeno 40 minuti per ogni chilo di cappone).

11
Fatto

Verso metà cottura, o quando il vino sarà evaporato, aggiungete un paio di mestoli di brodo vegetale (ovviamente il brodo deve essere caldo). Negli ultimi 45 minuti di cottura, aggiungere le patate. Se in caso vi rendete conto che la superficie del volatile si sta colorando troppo, mettete un foglio di alluminio sopra. Se disponete di un termometro a sonda per poter verificare la temperatura interna, sappiate che il cappone, così come anche il pollo, è perfettamente cotto quando raggiunge gli 85°C al cuore.

12
Fatto

Una volta cotto, sfornatelo e lasciatelo riposare per circa 10 minuti prima di servirlo in modo che la parte del petto si ammorbidisca. Irrorate bene il volatile con il fondo di cottura, quindi servite su un piatto da portata con il contorno di patate. Per quanto riguarda le fettine d’arancia, eliminatele, in quanto la parte bianca della buccia rilascia un sapore amarognolo. Buon appetito e Buon Natale!

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Panettone Barbato 2018 al Cioccolato Farcito con Nutella e Classico
successiva
Brodo di Cappone, ricetta Tradizionale
precedente
Panettone Barbato 2018 al Cioccolato Farcito con Nutella e Classico
successiva
Brodo di Cappone, ricetta Tradizionale

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi