0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
1.5 kg noce di manzo in alternativa scamone o spinacino
1 rametto salvia
1 rametto rosmarino
1 rametto alloro
150 gr (opzionale) lardo o pancetta
100 gr sedano
100 gr carota
100 gr cipolla
2 spicchi d'aglio
20 gr (opzionale) burro
1 bicchiere vino rosso o vino bianco secco
1/2 l acqua fredda
sale grosso
pepe
olio extravergine di oliva

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Arrosto in Pentola, Ricetta Chef Barbato

Origine:
  • 2 h
  • Porzioni 6
  • Principiante

Ingredienti

Istruzioni

Condividi

Polenta classica e con fontina, trucchi e consigli (clicca qui per la ricetta).

POLENTA DI PATATE, RICETTA ORIGINALE (clicca qui per la ricetta).

 

(Visited 537 times, 1 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Prima di cominciare la preparazione dell’arrosto, lasciate la carne a temperatura ambiente per almeno un paio d’ore, dopodiché ricopritela con del sale grosso e massaggiatela con le mani per almeno 3 o 4 minuti. Poi lasciatela riposare fuori dal frigo per almeno 1 ora (il tempo di riposo dipende dal peso della carne. Più è grossa e più tempo di riposo ha bisogno).

2
Fatto

Preparate una dadolata di verdure con sedano, carota e cipolla.

3
Fatto

Terminata la fase di riposo della carne, tamponatela con carta assorbente per eliminare il sale in eccesso e ricopritela con fette di lardo.

4
Fatto

Mettete intorno ai lati un rametto di rosmarino, uno di alloro e uno di salvia, poi posizionatelo su un tagliere e legatelo con uno spago da cucina: fate scorrere lo spago sotto il pezzo di carne, nel senso della lunghezza, lasciando la coda dello spago abbastanza lunga per poi fare il nodo di chiusura finale. Quindi con la parte lunga dello spago fate un giro intorno alla mano per creare una specie di cappio e passatelo intorno all’arrosto.

5
Fatto

Posizionate il primo giro di spago verso l’estremità della carne, stringete bene tirando il cappio, dopodiché procedete alla stessa maniera per tutto il pezzo di carne, cercando di mantenere sempre la stessa distanza tra un passaggio e l’altro. Arrivati in fondo unite le due estremità dello spago, fate un nodo e con un paio di forbici tagliate l’eccesso.

6
Fatto

All’interno di una pentola per arrosti, con il fondo spesso, versate un bel giro di olio extravergine d’oliva, unite due spicchi d’aglio in camicia precedentemente schiacciati con la lama piatta di un coltello e cominciate il soffritto a fuoco basso. Nel momento che l’olio inizia a sfrigolare inserite la carne all’interno della pentola e rosolatela a fuoco medio-basso per sigillarla per 3 o 4 minuti su ogni lato.

7
Fatto

Dopo aver creato la crosticina sulla superficie della carne adagiatela per bene nella pentola, alzate la fiamma e sfumate con il vino rosso. Lasciate evaporare la parte alcolica del vino, poi unite le verdure.

8
Fatto

Aggiungete anche il pepe e girate la carne 3 o 4 minuti per lato per insaporirla. Dopodiché versate dell’acqua sufficiente a coprire l’arrosto fino alla metà dell’altezza e portate a bollore. Poi coprite con un coperchio e fate cuocere l’arrosto per 1 ora e mezza a fuoco basso girandolo ogni 10-15 minuti fino a che non sarà completamente cotto.
Negli ultimi 30 minuti di cottura tenete il coperchio semiaperto per far ridurre il fondo di cottura e aggiustate di sale.

9
Fatto

Appena l’arrosto sarà pronto toglietelo dalla pentola ed eliminate lo spago con un paio di forbici. Eliminate anche le erbe aromatiche e tagliatelo a fette di circa mezzo centimetro.

10
Fatto

Frullate il fondo di cottura insieme a una noce di burro con un frullatore ad immersione e versate la cremina ottenuta sulla carne. Servite il vostro arrosto accompagnandolo con una buona polenta, patate, purè o quello che più vi piace.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Spaghetti allo Zafferano, ricetta originale dello Cheffo Barbato
successiva
TORTA CREMONA O CREMONESE, LA RICETTA ORIGINALE
precedente
Spaghetti allo Zafferano, ricetta originale dello Cheffo Barbato
successiva
TORTA CREMONA O CREMONESE, LA RICETTA ORIGINALE

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi