1 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
patate
un bicchierino aceto di vino bianco
olio per friggere
sale

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Patatine Fritte Perfette

Caratteristiche:
  • Ricetta Vegana
Origine:

Sapete come si fa ad ottenere delle Patatine Fritte perfette??? Preparate delle patate e seguite la mia ricetta!

  • 20'
  • Porzioni 6
  • Principiante

Ingredienti

Istruzioni

Condividi
(Visited 20.853 times, 2 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Pelate le patate, tagliatele a fettine lasciandole cadere in una ciotola piena di acqua fredda. Poi sciacquatele bene sotto l’acqua corrente fresca per togliere l’amido.

2
Fatto

In una pentola portate a bollore l’acqua con un bicchierino di aceto e un po’ di sale, dopodiché mettete a cuocere le patate, poche alla volta, per 3 minuti, mescolando di tanto in tanto.

3
Fatto

Una volta precotte le patate, scolatele e mettetele in una ciotola, quindi fatele raffreddare sotto l’acqua corrente fredda per bloccare la cottura, poi asciugatele bene con un canovaccio pulito.

4
Fatto

Quando saranno belle asciutte, le patate che non utilizzate subito, potete metterle in un sacchetto e congelarle.

5
Fatto

Ora, in una pentola mettete abbondante olio di semi e quando sarà bollente, inserite le patate, facendole cuocere a fiamma bassa. Dopodiché scolatele dall’olio e mettetele in un contenitore con carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

6
Fatto

Pronte per sbranarle!

Salate le patatine e gustatele con maionese e ketchup.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Calamari ripieni
successiva
Cantucci Toscani
precedente
Calamari ripieni
successiva
Cantucci Toscani

3 Commenti Nascondi i commenti

grazie Stefano. Anche questo piatto molto buono, e ho seguito anche il consiglio di surgelarne l’esubero. Purtroppo (sono un po’ pigro, ci vuole troppo tempo) non ho ancora fatto la pasta della pizza, ma dammi tempo e ce la farò. Sei l’unico chef che spiega le componenti e le reazioni fisiche e chimiche del cibo, e questo mi piace perché mi aiuta a capire che cosa e perché lo sto facendo.
un abbraccio anche se non si può. Sergio

Caro Stefano, ti seguo sempre nella tua cucina Italiana. Mi piace cucinare ma ho un problema con le patate fritte (mi vengono sempre molli) ho seguito la tua ricetta passo a passo ma purtroppo il risultato non cambia. ne ho pulito 1 kg e le ho messe in freezer e quando le ho tolte, ne ho fatto scongelare una parte e quando le ho messe nell’olio a 180 gradi, sono partiti schizzi da tutte le parti. allora ho fritto una parte congelata ma il risultato è sempre lo stesso schizzi e patate molli. Potresti dirmi cosa non va?
Grazie e continua anche nella tua cucina straniera. Mi piacciono i posti e la lingua que me gusta mucho.
Ciao

Ciao Franco, guarda la videoricetta magari ti può essere di più d’aiuto. Prima di tutto, una volta tagliate vanno lasciate in ammollo sotto l’acqua corrente per eliminare tutto l’amido. Poi, dopo averle cotte in acqua bollente e aceto per 3 minuti, vanno scolate e fatte raffreddare sotto l’acqua corrente fresca. Dopodiché è importante asciugarle bene con un canovaccio, sia se le friggi subito, sia se le mette via in freezer.

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi