0 0
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Condividi su un Social Network:

oppure copia e incolla il seguente URL

Ingredienti

Regola Porzioni:
Per l’impasto:
120 gr farina 00
60 gr semola di grano duro rimacinata
40 gr strutto
50 ml acqua tiepida
un pizzico sale
Per il ripieno:
150 gr pecorino fresco dolce lasciato a temperatura ambiente almeno per un paio di giorni fino a quando comincerà a fare una patina giallina. In alternativa al pecorino fresco, si può utilizzare altro formaggio fresco non stagionato acidulo, un formaggio di pecora fresco o scamorza.
scorza grattugiata di 1 limone
q.b. miele
Per friggere:
q.b. olio di semi di arachidi

Salva questa Ricetta

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Ricetta Seadas – Sebadas – Sevada

Origine:
  • 20'
  • Porzioni 4
  • Principiante

Ingredienti

  • Per l’impasto:

  • Per il ripieno:

  • Per friggere:

Istruzioni

Condividi

Il segreto per ottenere delle ottime seadas sta nell’utilizzare un formaggio rigorosamente fresco e dolce, solitamente si usa il pecorino dolce, ma va bene anche la scamorza, che va’ fatto inacidire lasciandolo almeno per un paio di giorni a temperatura ambiente avvolto in un panno umido prima di cominciare la ricetta, altrimenti le seadas non fileranno e non avranno il loro caratteristico sapore.

(Visited 226 times, 3 visits today)

Passaggi

1
Fatto

Cominciate con la preparazione del ripieno

Grattugiate il pecorino con una grattugia dai fori larghi, mettetelo in una ciotola, quindi aggiungere la scorza di un limone grattugiata e impastare bene con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo. Dopodiché tenetelo da parte a temperatura ambiente.

2
Fatto

Preparazione dell’impasto

All’interno di un recipiente inserire la farina 00, la semola di grano duro rimacinata, lo strutto e metà dose di acqua che avete a disposizione (25 ml) e iniziate a impastare con la punta delle dita della mano per legare bene tutti gli ingredienti, quindi aggiungere la restante parte di acqua e continuare ad impastare energicamente fino a quando il composto non risulterà compatto e si staccherà facilmente dalle pareti del recipiente.

3
Fatto

Trasferite l’impasto su un piano da lavoro, aggiungere un pizzico di sale e lavorarlo manualmente, stirandolo e rigirandolo su se stesso, per circa 8-10 minuti (questo passaggio servirà a sviluppare bene la maglia del glutine). Quando l’impasto risulterà liscio ed elastico, formate una palla, avvolgete con pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero per circa 1 ora.

4
Fatto

Dopo il tempo di riposo, dividete il panetto in 4 parti, schiacciate ogni parte d’impasto leggermente con il palmo della mano e poi stendeteli con l’apposita macchina tira pasta fino ad ottenere 4 sfoglie di circa 3 mm di spessore.

5
Fatto

Ora dividete il formaggio in 4 porzioni, strizzatelo bene e adagiatelo sul lato destro di ogni sfoglia di pasta, pressandolo bene per eliminare tutte le possibili bollicine d’aria, quindi ricoprite con l’altro lato di sfoglia.

6
Fatto

Fate aderire la pasta intorno al ripieno premendo con le dita per eliminare eventuali bolle d’aria, poi con una rondella zigrinata ritagliate la circonferenza di ogni seadas a circa 1 cm dal bordo del formaggio, eliminate la pasta di scarto e con le dita pressate bene il bordo delle seadas per evitare che si aprano durante la cottura.

7
Fatto

Cottura

In un tegame riscaldate l’olio e quando avrà raggiunto la temperatura di 200°, immergete le seadas una alla volta, e fatele cuocere per un paio di minuti, evitando di girarle nella prima fase di cottura (aiutatevi con un cucchiaio per irrigare la superficie con l’olio bollente, in questa maniera le seadas cuoceranno perfettamente sia sopra che sotto).

8
Fatto

Una volta cotte, scolatele con una schiumarola e adagiatele su un vassoio rivestito con carta assorbente per eliminare l’eccesso di olio. Trasferite le seadas ancora calde su un piatto per dolci, guarnitele con il miele e servite subito.
Informazioni utili: Le seadas si possono congelare prima di essere cotte e poi, senza scongelarle, cuocerle direttamente nell’olio bollente.

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa un modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
precedente
Crema al Cioccolato – Crema Pasticcera al Cioccolato – Budino al Cioccolato
successiva
Gnudi, Gnocchi Ricotta ed Erbette o Spinaci
precedente
Crema al Cioccolato – Crema Pasticcera al Cioccolato – Budino al Cioccolato
successiva
Gnudi, Gnocchi Ricotta ed Erbette o Spinaci

Aggiungi il tuo Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi